18 integratori a base di erbe con interazioni farmacologiche rischiose

Visualizza come presentazione Visualizza la diapositiva precedente Visualizza la diapositiva successiva

Che cos'è un integratore a base di erbe?

L'impiego di integratori a base di erbe ha una lunga storia, che risale a migliaia di anni fa. Esempi di importanti farmaci estratti da prodotti botanici includono reserpina , morfina , penicillina , e alcaloide della vinca farmaci antitumorali.

Oggi, integratori a base di erbe e nutraceutici può essere acquistato da banco (OTC) e può essere etichettato come 'tutto naturale'. Integratori a base di erbe sono venduti in molte forme diverse: foglie essiccate per tè, in polvere, in capsule o compresse o in soluzione.



Ma 'tutto naturale' significa che sono sempre al sicuro?

No. Sebbene questi prodotti abbiano lo scopo di migliorare la salute e possano fare affermazioni in tal senso, potrebbero mancare solidi studi clinici. È importante discutere l'uso degli integratori con il medico. Le interazioni farmacologiche con le erbe possono essere particolarmente rischiose.

La FDA regola i prodotti a base di erbe?

La FDA non applica gli stessi studi di efficacia e sicurezza utilizzati per i farmaci da prescrizione a prodotti erboristici, integratori alimentari e ai loro produttori. La FDA può e fa sequestrare e rimuovere dal mercato integratori alimentari contaminati, contaminati o non sicuri quando sono a conoscenza dei problemi; kratom è un esempio che è stato coinvolto in molti sequestri.

Per saperne di più : Cos'è il Kratom?

Gli integratori a base di erbe non sono soggetti a revisione da parte della FDA e il loro uso può spesso essere rischioso.

  • I consumatori devono capire che anche se l'etichetta può dire 'naturali', questi prodotti non sono sempre al sicuro , come dimostrato da 'tutte le alternative naturali' per la disfunzione erettile che la FDA ha trovato contenevano farmaci da prescrizione.

Le erbe non sono 'tutte naturali' e sicure?

Anche se gli integratori a base di erbe possono provenire da fonti vegetali o di erbe, i principi attivi possono comunque essere potenti sostanze chimiche. Per questo motivo, gli integratori a base di erbe possono avere interazioni farmacologiche, anche tra loro o con cibo o alcol. Sfortunatamente, questi prodotti non sono etichettati con avvertenze di sicurezza ed è difficile per un consumatore sapere se può verificarsi un'interazione.

Le interazioni a base di erbe con farmaci da prescrizione o altre sostanze chimiche possono:

  • interferire con il modo in cui il farmaco può essere scomposto nel corpo
  • migliorare gli effetti collaterali dei farmaci da prescrizione
  • bloccare l'effetto terapeutico previsto di un farmaco.

Puoi cercare interazioni farmaco-integratore a base di erbe qui , e consultare sempre il medico o il farmacista per chiarimenti.

Cohosh nero

Credito immagine: Wikipedia

Nero cohosh è una pianta arbustiva che si trova in Nord America. Il cohosh nero è spesso usato per i disturbi della menopausa ('vampate di calore'), le mestruazioni dolorose, gli spasmi uterini e la vaginite. Tuttavia, i farmaci da prescrizione scomposti da alcuni enzimi epatici possono accumularsi nel corpo e portare a tossicità se usati con cohosh nero. Si teme che il cohosh nero possa anche essere tossico per il fegato e può aumentare la tossicità epatica con alcuni farmaci, come:

Ammettiamolo, le interazioni farmacologiche sono complicate e numerose, quindi i tuoi farmaci, anche erboristici e OTC, sono sottoposti a screening dal tuo farmacista per esaminarli interazioni farmacologiche cohosh nero , o altre interazioni erba-farmaco.

Coenzima Q10

Coenzima Q10 , noto anche come ubichinone o CoQ10, si trova naturalmente nel cuore, nei reni, nel fegato e nel pancreas, ma l'invecchiamento e il fumo possono esaurire queste riserve naturali.

Viene promosso il CoQ10 per aiutare i danni cardiaci causati da alcuni farmaci antitumorali e per il cancro al seno, malattie gengivali o distrofia muscolare, sebbene manchino studi solidi che confermino questi usi.

Tuttavia, l'uso di CoQ10 con farmaci anticoagulanti come warfarin può ridurre gli effetti fluidificanti del sangue dell'anticoagulante e aumentare il rischio di un coagulo.

Se stai considerando l'uso di qualsiasi integratore, consulta sempre prima il tuo medico. E se prendi un anticoagulante, consulta il tuo medico prima di iniziare il CoQ-10. Potrebbe essere necessario sottoporre a controlli più frequenti i test di coagulazione del sangue e potrebbe essere necessario modificare il proprio anticoagulante dose.

Mirtillo

Anche il semplice e delizioso mirtillo rosso può avere interazioni farmacologiche.

  • I mirtilli sono un frutto pieno di vitamina C e alcune persone bevono succo di mirtillo per aiutare a prevenire le infezioni del tratto urinario (UTI).
  • Sebbene i dati siano contrastanti, alcuni studi hanno dimostrato che il mirtillo rosso può ridurre le infezioni delle vie urinarie ricorrenti nelle donne in gravidanza, negli anziani e nei pazienti ospedalizzati; ma non è utile cura e UTI.

Il mirtillo rosso può esercitare un maggiore effetto sui fluidificanti del sangue (anticoagulanti). warfarin e portare a lividi o sanguinamento. Se prendi un anticoagulante orale, consulta il tuo medico prima di consumare quantità insolite di mirtillo rosso o succo di mirtillo rosso. Potrebbe essere necessario far controllare più frequentemente l'International Normalized Ratio (INR) o altri test di laboratorio per la coagulazione del sangue.

Echinacea

Echinacea è anche conosciuto come American Cone Flower, Black Susan o Purple Coneflower. L'echinacea è stata utilizzata per stimolare il sistema immunitario ed è più comunemente usata nel trattamento del comune raffreddore.

Maggior parte interazioni farmacologiche con echinacea non sono seri; tuttavia, può influenzare i livelli ematici di farmaci come tizanidina (Zanaflex), un miorilassante o rasagilina (Azilect) usato nella malattia di Parkinson. L'echinacea può rallentare la rottura (metabolismo) di caffeina nel tuo corpo e potrebbe portare a effetti collaterali come nervosismo, mal di testa o insonnia.

L'echinacea può anche cambiare il modo in cui il corpo metabolizza molti farmaci che passano attraverso il fegato. Si tratta di interazioni alquanto complicate che possono portare a effetti collaterali o ridotta efficacia del medicinale, quindi verifica sempre con il tuo farmacista.

Olio di enotera

L'enotera è una pianta da fiore conosciuta con altri nomi come Oenothera biennis, scabish o king's cureall.

Olio di enotera fornisce acidi grassi utilizzati dall'organismo per la crescita.

  • L'olio di enotera contiene acido gamma linoleico che può rallentare la coagulazione del sangue e aumentare la probabilità di lividi o sanguinamento.
  • Se assumi farmaci o erbe che possono avere effetti anticoagulanti (ad esempio: warfarin), consulta il tuo medico prima di usare l'olio di enotera.
  • Segnalare tempestivamente qualsiasi segno di sanguinamento al medico se questi agenti sono combinati.

L'uso di olio di enotera può aumentare il rischio di convulsioni se lo assume farmaci antiepilettici o fenotiazine farmaci, sebbene i dati sull'effetto dell'acido gamma linolenico sulla soglia convulsiva siano contrastanti e limitati.

Puoi verificare la presenza di altre interazioni farmacologiche con olio di enotera qui .

Valeriana

Valeriana è stato usato per trattare l'insonnia e l'ansia, sebbene le prove siano contrastanti sul suo funzionamento.

La Commissione E tedesca, le autorità che valutano l'uso di prodotti a base di erbe in Germania, ha approvato la valeriana come efficace blando sedativo. Ci sono oltre 200 possibili interazioni farmacologiche con la valeriana, quindi a schermata di interazione farmacologica è importante quando si usa la valeriana.

Parla con il tuo medico prima di combinare la valeriana con:

o altri medicinali che causano sonnolenza. Questi farmaci possono aumentare la sonnolenza e le vertigini durante l'assunzione della valeriana.

Erba di San Giovanni

Erba di San Giovanni è un popolare integratore a base di erbe ampiamente utilizzato per aiutare con i sintomi della depressione. Oltre 500 interazioni farmacologiche esistono con l'erba di San Giovanni e alcuni possono essere pericolosi. A causa della gravità di molte interazioni farmacologiche, dovresti consultare il tuo medico prima di usare l'erba di San Giovanni.

Un campione di farmaci che non dovresti combinare con l'erba di San Giovanni include:

Ci sono molte altre possibili interazioni. Verificare con il proprio medico o farmacista una schermata di interazione farmacologica con l'erba di San Giovanni se si assumono farmaci da prescrizione, OTC, vitamine o altri farmaci a base di erbe.

Visto Palmetto

L'uso di saw palmetto è popolare per l'ipertrofia prostatica benigna (BPH), un ingrossamento della ghiandola prostatica non canceroso.

  • Le prove lo suggeriscono vide palmetto può essere efficace per l'IPB da lieve a moderato, ma chiedi sempre consiglio al tuo medico su questo prodotto.
  • Saw Palmetto dovrebbe essere evitato con altri agenti usati per trattare l'IPB, come finasteride (Proscar), a meno che non venga approvato dal medico.

Ci sono oltre 20 interazioni elencate con saw palmetto, ma la maggior parte di queste sono interazioni minori.

Se è combinato con saw palmetto estrogeni o contraccettivi orali , l'efficacia delle terapie ormonali potrebbe essere ridotta.

loperamide cloridrato compressa 2 mg

L'acido tannico presente in alcune erbe come il saw palmetto può inibire l'assorbimento del ferro . La somministrazione di queste erbe e degli integratori contenenti ferro dovrebbe essere separata di diverse ore.

Verificare con il medico o il farmacista per a schermata di interazione farmacologica .

Melatonina

Melatonina è un ormone naturale che aiuta a regolare il ciclo sonno-veglia. Per alcune persone, le compresse di melatonina possono essere utili per l'insonnia, il jet lag e i disturbi del sonno durante il lavoro a turni.

Tuttavia, poiché la melatonina provoca sonnolenza, il suo uso dovrebbe essere evitato con alcol e altri medicinali sedativi, come:

Altre erbe che possono anche portare a sonnolenza includono 5-HTP , kava , e Erba di San Giovanni .

Come con molti prodotti a base di erbe, la coagulazione del sangue può essere influenzata dall'uso di melatonina con anticoagulanti ad esempio warfarin .

Imparentato: Melatonina: vale la pena perdere il sonno?

Kava

Kava , originario del Pacifico meridionale, è un membro della famiglia dei peperoni. Kava è stato utilizzato per migliorare il sonno, diminuire l'ansia e domare nervosismo, stress e irrequietezza.

Si rivolga al medico prima di usare kava. Sono oltre 200 interazioni farmacologiche con kava .

  • Kava non deve essere usato con alcol o altri farmaci o erbe che possono anche causare tossicità epatica.
  • L'impiego di buprenorfina (Buprenex, Butrans, Probuphine) con kava può portare a gravi effetti collaterali come distress respiratorio, coma o persino la morte.

Prodotti contenenti kava può causare problemi al fegato e assumerli con l'alcol può aumentare il rischio. Chiamare immediatamente il medico in caso di febbre, dolori articolari, sanguinamento, eruzioni cutanee o prurito, perdita di appetito, affaticamento, nausea/vomito, mal di stomaco, urine di colore scuro, feci chiare e/o ingiallimento della pelle/occhi; questi possono essere segni di tossicità epatica.

Ginseng

Ginseng è stato utilizzato nei paesi asiatici per i suoi effetti terapeutici per secoli. Oggi si dice che l'uso del ginseng migliori la resistenza del corpo allo stress e aumenti la vitalità, tra gli altri usi.

  • Ci sono molte origini diverse di ginseng e molti tipi di interazioni farmacologiche .
  • L'uso a lungo termine del ginseng americano può diminuire l'efficacia del warfarin , un anticoagulante e aumentare il rischio di un coagulo di sangue. In generale, non dovrebbe essere usato con ginseng o tisane contenenti ginseng anticoagulanti . Chiedi al tuo medico di questa interazione.
  • Il ginseng può anche influenzare i trattamenti per la pressione sanguigna e farmaci per diabetici come l'insulina o gli ipoglicemizzanti orali.

Assicurati di consultare il tuo farmacista o medico se usi ginseng come integratore a base di erbe . Sebbene di solito ben tollerati, possono verificarsi importanti interazioni farmacologiche.

Yohimbe

Yohimbe è il nome di un albero sempreverde che si trova in alcuni paesi africani.

È importante che trascorrano almeno 14 giorni tra l'interruzione di Terapia IMAO , un trattamento usato raramente per la depressione e l'inizio del trattamento con yohimbina.

Gli IMAO vengono in genere utilizzati solo quando altri antidepressivi si sono dimostrati inefficaci, perché hanno un rischio maggiore di interazioni farmacologiche rispetto agli antidepressivi standard e possono anche avere interazioni con determinati alimenti come formaggi stagionati e salumi.

La terapia con yohimbina non è generalmente raccomandata nei pazienti con ipertensione, angina o malattie cardiache perché ha un effetto stimolante e può portare a pressione alta e battito cardiaco accelerato. Puoi controllare altre interazioni con la yohimbina qui . Discuti l'uso di questo integratore con il tuo medico per sicurezza.

Partenio

Partenio è un membro della famiglia delle margherite. Il Partenio è spesso usato come rimedio a base di erbe per prevenire l'emicrania e la nausea e il vomito associati; tuttavia, le prove non sono conclusive.

In modo allarmante, il partenio può aumentare il rischio di sanguinamento, specialmente nelle persone con disturbi della coagulazione del sangue o che usano anticoagulanti per aiutare a prevenire la formazione di coaguli, ad esempio:

Verificare con il proprio medico prima di utilizzare il Partenio; puoi verificare la presenza di altre interazioni farmacologiche con il Partenio qui .

Ginkgo biloba

L'uso dell'estratto di ginkgo risale a secoli fa nella medicina tradizionale cinese.

Ginkgo interagisce con oltre 260 farmaci; chiedere al farmacista di verificare le interazioni prima dell'uso.

Ginkgo è stato utilizzato per il trattamento di ansia, demenza, problemi di circolazione alle gambe, sindrome premestruale, alcuni problemi di vista, vertigini) o alcuni disturbi del movimento. La ricerca ha dimostrato che il Ginkgo Biloba non è probabilmente efficace nel trattamento delle malattie cardiache.

Sigillo d'oro

Sigillo d'oro è un'erba da fiore che cresce nel nord-est degli Stati Uniti. Gli usi comuni di goldenseal includono infezioni della pelle, sintomi di raffreddore e influenza e per trattare la diarrea, ma le prove sono deboli per questi usi. Ci sono oltre 90 possibili interazioni farmacologiche con goldenseal, chiedi al tuo farmacista di controllare le interazioni farmacologiche con tutti i tuoi medicinali.

Due delle interazioni più gravi si verificano con alcuni farmaci antipsicotici - usando pimozide o tioridazina con goldenseal non è raccomandato, poiché i livelli ematici di antipsicotici possono aumentare portando a un ritmo cardiaco irregolare.

Goldenseal può influenzare gli enzimi epatici che possono alterare i livelli ematici di alcuni farmaci; chiedi sempre al tuo farmacista di eseguire a schermata di interazione farmacologica su tutti i tuoi medicinali, farmaci da banco o erbe.

Aglio

Aglio è un agente aromatizzante, un prodotto alimentare e un integratore a base di erbe comunemente usato e amato. Ci sono molte condizioni per cui l'aglio è stato promosso: ridurre il colesterolo e i trigliceridi, prevenire il cancro, abbassare i livelli di zucchero nel sangue e ridurre il dolore mestruale, tra gli altri usi. Ci sono oltre 180 interazioni farmacologiche con aglio , ma la maggior parte è segnalata come minore.

  • È stato segnalato che l'aglio influisce moderatamente sulla coagulazione del sangue e sui livelli di zucchero nel sangue e può influenzare le persone che assumono agenti anticoagulanti come l'aspirina, il warfarin o il clopidogrel (Plavix).
  • L'uso di integratori di aglio con inibitori della proteasi dell'HIV (PI) può ridurre i livelli ematici di PI.

Ci sono altre possibili interazioni con l'aglio, quindi assicurati di rivedere tutte le possibili interazioni farmacologiche con aglio e parla con il tuo medico.

Tè verde

Tè verde è una bevanda popolare originaria della Cina ed è stata promossa per i disturbi dello stomaco, per abbassare il colesterolo, come antiossidante anticancro, come stimolante e per ridurre il grasso della pancia, tra gli altri usi.

Negli Stati Uniti, ha recentemente guadagnato popolarità grazie alle affermazioni che può aumentare il metabolismo e aiutare nella perdita di peso. Sono state solo 3 interazioni farmacologiche minori segnalato con tè verde .

Le foglie di tè verde essiccate contengono vitamina K, che può aumentare la coagulazione del sangue. Grandi quantità di vitamina K possono interferire con l'attività di alcuni fluidificanti del sangue .

Una sostanziale diminuzione dell'INR (una misura della coagulazione del sangue) è stata segnalata in un paziente trattato con warfarin dopo aver iniziato a consumare grandi quantità (da 1/2 a 1 gallone al giorno) di tè verde. Pazienti trattati con warfarin dovrebbe probabilmente evitare grandi quantità di tè verde in quanto può interferire con le capacità di fluidificazione del sangue del warfarin.

Zenzero

Zenzero è un agente aromatizzante comunemente usato, un prodotto alimentare e un integratore a base di erbe.

  • Lo zenzero è stato utilizzato nel trattamento e nella prevenzione della cinetosi, delle vertigini, per aumentare l'appetito e per ridurre l'acidità di stomaco.
  • Lo zenzero è stato utilizzato anche da alcune donne sotto controllo medico per ridurre la nausea e il vomito gravi in ​​gravidanza.

Sono state segnalate oltre 50 interazioni farmacologiche con lo zenzero. Le interazioni farmacologiche con lo zenzero non sono ben documentate; tuttavia, è noto che inibisce la trombossano sintetasi, che può prolungare il tempo di sanguinamento e può causare interazioni con anticoagulanti come warfarin , aspirina , o altro fluidificanti del sangue .

Controlla altre possibili interazioni con lo zenzero qui . Verificare sempre con il medico o il farmacista per verificare le interazioni tra erbe e farmaci.

Come dovrei gestire le possibili interazioni tra erbe e farmaci?

È importante ricordare che il modo migliore per gestire qualsiasi possibile interazione farmacologica è quello di prevederlo e prevenirlo .

Per fare ciò, è necessario essere proattivi nel controllo possibili interazioni farmacologiche te stesso oltre a chiedere al tuo medico di fare uno screening per le interazioni.

Informi il medico o il farmacista di tutti i farmaci che assume, tra cui:

Assicurati che uno schermo di interazione farmacologica sia condotto da un operatore sanitario ogni volta che inizi o interrompi un farmaco. Consultare il proprio medico per qualsiasi sintomi stai sperimentando e discuti di tutti i prodotti a base di erbe prima dell'uso.

Come gestire un'interazione farmacologica a base di erbe?

Il consiglio del tuo medico è l'opzione migliore per prevenire gravi effetti sulla salute da qualsiasi interazione farmacologica.

Ricordati che integratori a base di erbe non sono soggetti alla supervisione della FDA e di solito non sono stati testati in studi clinici per dimostrarne l'efficacia o la sicurezza.

Contatta il tuo medico se scopri che a possibile interazione farmacologica può verificarsi tra i farmaci e i prodotti a base di erbe che usi.

Non interrompere l'assunzione del farmaco a meno che non venga indicato dal medico. L'interazione potrebbe essere insignificante e potrebbe non essere necessario alcun cambiamento; d'altra parte, l'interazione potrebbe essere grave e potrebbe essere necessario interrompere il supplemento a base di erbe.

Più domande? Visita il nostro I 9 modi migliori per prevenire un'interazione mortale con i farmaci slideshow e unisciti al Gruppo di supporto alle erbe per porre domande sulle interazioni farmacologiche, controllare le ultime notizie mediche e fornire anche il tuo feedback.

Finito: 18 integratori a base di erbe con interazioni farmacologiche rischiose

Uso di farmaci da banco in gravidanza: saggio o preoccupante?

Anche una neonata neo mamma raggiante può essere disturbata da tosse, raffreddore o dolori e dolori generali. Sebbene evitare i farmaci in gravidanza sia la migliore linea d'azione, questo non è...

Appunti sulla menopausa: ciò che ogni donna deve sapere

La società tende a trattare la menopausa come una malattia; qualcosa da evitare a tutti i costi. Ma la menopausa può essere positiva. Niente più sbalzi d'umore mensili, incidenti mestruali o preoccupazioni per la gravidanza. Fiducia in se stessi e conoscenza di sé...

Fonti

  • Istituto Nazionale di Sanità (NIH). Ufficio degli integratori alimentari. Schede informative sugli integratori alimentari. Accesso il 26 luglio 2020 all'indirizzo https://ods.od.nih.gov/
  • Alternative 'tutte naturali' per la disfunzione erettile: una proposta rischiosa. Articoli per i consumatori della FDA. Drugs.com. Accesso il 26 luglio 2020 all'indirizzo find-drugs-conditionsfda-consumer/all-natural-alternatives-for-erectile-disfunction-a-risky-proposition-349.html
  • Prodotti in polvere di Kratom (mitragyna speciosa) di Gaia Ethnobotanical: Recall - A causa della potenziale contaminazione da Salmonella. Accesso il 26 luglio 2020 all'indirizzo find-drugs-conditionsfda/kratom-mitragyna-speciosa-powder-products-gaia-ethnobotanical-recall-due-potential-salmonella-14176.html
  • Miller LG. Medicinali a base di erbe: considerazioni cliniche selezionate incentrate su interazioni farmaco-erba note o potenziali. Arch Intern Med 1998:158;2200-11.
  • Richards JS. Panoramica degli integratori a base di erbe. Formazione continua d'élite CE 2013. p.46-62.
  • MedFacts Prodotti naturali. Drugs.com. Accesso il 26 luglio 2020 all'indirizzo find-drugs-conditionsnpp/
  • Ulteriori informazioni

    Consulta sempre il tuo medico per assicurarti che le informazioni visualizzate in questa pagina si applichino alle tue circostanze personali.